Su e giù per le Alpi Lepontine: la Bettelmatt Ultra Trail

Presentata ufficialmente ieri mattina presso la sala congressi delle Terme di Premia in Valle Antingorio, la Bettelmatt Ultra Trail 2017. Saranno oltre un migliaio i partecipanti impegnati sulle diverse distanze della Bettelmatt Ultra Trail, la spettacolare cavalcata attraverso le Alpi Lepontine, tra ghiacciai e percorsi di alta montagna che esaltano la vista e il cuore, caratterizzata dal passaggio ai 3.000 del Rifugio 3A, in programma nel weekend del 15/16 luglio 2017.

Il nome dell’evento sportivo-turistico prende il nome dall’oro prodotto grazie ai prati alpini di questi luoghi. Lo storico formaggio Bettelmatt realizzato con il latte prodotto nei sette alpeggi che verranno attraversati dagli atleti.

Il nastro di partenza sarà a Ponte Formazza, capoluogo della Pomatt Tal, la colonia Walser più antica a Sud delle Alpi.

Baceno, l’Alpe Devero, Premia, Formazza e un pezzetto di Svizzera formano il territorio sul quale si snoda il tracciato della Bettelmat Ultra Trail, proprio sul percorso che una volta compivano i contadini e gli allevatori per andare e venire dagli alpeggi in quota. Un modo intelligente per promuovere il turismo della valle, rispettando il territorio e valorizzando al massimo con eventi di qualità e del patrimonio enogastronomico.

Non a caso già da febbraio tutte le strutture ricettive della valle sono già esaurite nei giorni dell’evento. Una manifestazione che lo scorso anno sul percorso ha richiamato oltre 12 mila persone.

Un evento partito in sordina 11 anni fa, con 160 atleti e che oggi ha superato abbondantemente quota mille iscritti, con 300 volontari che presidiano tutto il percorso di gara che sale e scende attraverso 7 alpeggi, 8 dighe e valichi in alta quota. E con partenze alle due di notte.

Aumentano anche le nazioni rappresentate, con atleti che arrivano dalla vicina Svizzera, ma anche da Olanda, Svezia, Polonia, Portogallo, Francia, Ucraina, Spagna e Stati Uniti.

Molte conferme e importanti novità previste dagli organizzatori di Formazza Event: saranno infatti proposti ancora i percorsi da 83 km per 5.080 metri di dislivello (BUT, 4 punti ITRA), da 35 km per 1.940 m D+ (Bettelmatt Sky Race, 2 punti ITRA), da 22 km per 750 m D+ (Bettelmatt Race) e il Giro del Lago. In questa edizione del 2017 ci sarà poi la grande novità della 50 km (Bettelmatt Trail), che ricalca la prima parte del percorso della 83 km: 3.150 m D+ e 3 punti ITRA sono le caratteristiche salienti del percorso che partirà da Ponte Formazza, toccherà il Passo Polaja per immettersi nella spettacolare conca dell’Alpe Devero, arrivando fino a Crampiolo per poi riprendere la via del ritorno, scalando l’Alpe Vannino, sfiorando Riale, per riprendere a salire verso Morasco, il Lago Sabbioni, il Rifugio 3A a quota 3000 metri, Passo Greis, Passo San Giacomo, Lago Toggia per poi tornare in Val Formazza e concludersi come sempre a Riale.

La 83 km e la 50 km si disputeranno sabato 15 luglio, mentre domenica, come da tradizione, si correranno le altre distanze; questo permetterà di creare anche una speciale classifica per chi vorrà correre il sabato la 50 km e la domenica la 35 km, percorrendo quindi l’intero percorso della BUT ma in due giorni.

Per Bettelmatt Sky Race la chiusura delle iscrizioni è prevista il 9 luglio, mentre a Bettelmatt Race ci si potrà iscrivere fino al 13 luglio on line, fino al 14 luglio in due punti iscrizione a Domodossola, e anche il mattino della gara ma con un sovrapprezzo.

Il sito della manifestazione: www.bettelmattultratrail.it 

Pubblicato suwww.labissa.com

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s