OverLaps a Musso sul lago di Como

collana-Foto-12-10-16-11-09-59-farbe

E’ stata presentata nel pomeriggio di venerdì 28 luglio, l’anteprima della nuova opera d’arte paesaggistica OverLaps, realizzata sui Monti di Labbio, sulle pendici del Bregagno, sulla sponda occidentale del lago di Como, una catena delle Prealpi che con la sua imponenza domina tutto l’alto Lario.

Questo lavoro davvero originale e singolare è composto da un grande disegno realizzato con il tosaerba dall’artista tedesco Ralf Witthaus.

Il progetto OverLaps (Over Landscape, Architecture and Public Spaces) per l’Alto Lario 2017 ha lo scopo di stimolare, attraverso una serie di eventi artistici, un dibattito pubblico sulla riconversione e rivitalizzazione economica di paesaggi lasciati a se stessi, in quella zona che comprende parte delle Alpi e il Lago di Como, nota per I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni.

L’artista Witthaus ha cominciato a lavorare su questa grande opera artistica, visibile sulle pendici del Bregagno, nei pressi della cittadina di Musso, solo il 18 luglio “Per me il paesaggio è come una tela” ha detto l’autore “sulla quale lasciano il segno molte persone. Solo attraversando questa tela possiamo conoscere, muoverci, vedere ed esistere appieno, e partecipare, lasciare a nostra volta tracce, entrare in contatto con gli altri”.

L’opera, che è stata chiamata Il tesoro smarrito, è stata ideata appositamente per i monti di questo settore dell’alto Lario, e regalerà una serie di nuove suggestioni sul modo in cui questo territorio era abitato e usato fino a cinquant’anni fa.

Camminare lungo il disegno sarà un modo, del tutto originale, per sperimentare il paesaggio e i suoi significati nascosti, alla ricerca del Lario di tanto tempo fa.

L’inaugurazione ufficiale è prevista per sabato 29, alle 11 e il punto di accesso all’opera sarà la località di San Bernardo, sui Monti di Labbio, ma gli organizzatori dell’evento metteranno a disposizione anche un servizio navetta e un elicottero per trasportare i visitatori da Musso fino al luogo dell’installazione.

L’opera d’arte sarà poi visibile, tutti i giorni gratuitamente, per circa tre settimane, infine l’erba ricrescerà cancellandone ogni traccia. A supporto dell’opera ci saranno inoltre diversi eventi collaterali.

Il progetto sarà raccontato in due incontri guidati da Roberto Fusari, previsti per martedì 1 agosto e giovedì 3 agosto.

Per informazioni si può telefonare al numero 3474688997, oppure rivolgersi al Museo Storico ex Opificio Salice di Musso, al numero 18 di via Regina.

Si può seguire l’evento sul profilo https://www.facebook.com/overlaps.it e sul relativo sito internet www.overlaps.it

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...