Cannero Sulle orme di San Carlo

Per la rassegna Romaniche passeggiate, escursioni alla scoperta dei gioielli del romanico e dell’architettura sacra nell’Alto Verbano, il Museo di Cannero, grazie alla collaborazione con la Rete Alto Verbano e l’Unione Lago Maggiore, proporrà giovedì 24 agosto una passeggiata da Cannobio alla medievale frazione di Carmine Superiore, immersa nel verde a 305 metri di altezza, dove si visiterà la chiesa di San Gottardo con i suoi straordinari cicli di affreschi che illustrano la vita del santo.

Il borgo di Carmine è stato costruito in posizione strategica, attorno all’anno mille, come avamposto di difesa di Cannobio e per essere anche un eventuale rifugio per la popolazione locale in caso di pericolo.

La chiesa di San Gottardo si trova su uno sperone di roccia, che si affaccia sul Lago Maggiore e da cui si gode uno splendido panorama sul bacino del Verbano.

L’edificio in stile romanico, venne costruito in due tempi successivi, infatti, i primi lavori iniziarono nel 1332 e furono conclusi nel 1401, ma la chiesa si rivelò troppo piccola per accogliere tutti i fedeli, così venne subito avviata una seconda edificazione che terminò nel 1431.

In questa fase fu aggiunta la sagrestia in direzione del monte, mentre venne chiusa una porticina che immetteva direttamente dal piazzale alla cancellata dell’altare maggiore e aperta una finestra, in corrispondenza dell’altare, per dare più luce all’interno.

Il pregevole ciclo di affreschi del XV secolo, con rappresentazioni bibliche proprie della tradizione ambrosiana, che decorano l’interno e l’esterno della chiesa, è stato attribuito al Maestro di Carzoneso, un artista attivo nella zona di Varese e di Verbania.

Accanto un elegante campanile tardo romanico che risale alla metà del secolo XIV. La chiesa venne poi consacrata da San Carlo Borromeo nel 1574.

Durante la peste del 1630, molti abitanti di Carmine si ammalarono e, con molti forestieri colpiti direttamente dal morbo o minacciati da esso, cercarono rifugio presso la chiesa che si trovava su quello sperone roccioso pensando di mettersi in salvo, purtroppo molti morirono ugualmente e furono sepolti nel piccolissimo cimitero, antistante la chiesa. Gli affreschi furono ricoperti di calce per venire riscoperti e restaurati molti secoli più tardi.

La chiesa di San Gottardo ebbe poi diversi restauri, i primi tra il 1932 e il 1933, i secondi iniziati nel 1997 e completati successivamente nel 2001. I lavori hanno permesso di riportare all’antico splendore i preziosi cicli di affreschi. Due trittici cinquecenteschi attribuiti uno a Battista da Legnano e l’altro a Giovanni Battista de priori e Galdino da Varese sono stati trasferiti, per motivi di sicurezza, nella chiesa di San Vittore a Cannobio.

La chiesa è normalmente chiusa ma almeno in parte visibile tramite un’ampia vetrata.

La piazzetta antistante la chiesa è diventa ora un balconcino panoramico, da cui si può godere uno splendido panorama del Lago Maggiore.

Il ritrovo sarà presso il Museo di Cannero alle 8.45, da qui ci si trasferirà con carpooling a Cannobio.

Per chi parte da Cannobio il ritrovo sarà davanti all’ufficio turistico di Palazzo Parasi alle 9.15, poiché la partenza è prevista per le 9.30.

La camminata verso Carmine Superiore avrà una durata di circa 1 ora e 30 con l’arrivo previsto per le 11, poi seguirà la visita guidata.

Dopo il pranzo al sacco è previsto il rientro verso Cannero o Cannobio verso le 14.30 circa.

La prenotazione è obbligatoria, si può fare telefonando al numero 0323 840809, via Sms al numero 348 7340347 oppure scrivendo a museotattile@tiscali.it entro mercoledì 23 agosto.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s