A Cantù torna la Festa del Legno tra arte, design, cultura, innovazione

A Cantù per il quarto anno consecutivo, si tiene la “Festa del Legno della Città di Cantù” che, dal 24 settembre al 9 ottobre, offrirà un calendario di eventi e iniziative, rivolte agli appassionati di design, arte e artigianato per scoprire e approfondire la magia del legno.

Un omaggio a un settore trainante della produzione lombarda. In qualsiasi parte del mondo se dici mobili, dici Brianza. E Cantù è il centro, il cuore pulsante della produzione del mobile, in tutte le sue sfaccettature e costruzioni, possibili e immaginabili, esportando ovunque già nella metà dell’800.

Nel territorio canturino e nei suoi dintorni, hanno sede alcune delle più prestigiose aziende del settore legno-arredo. Mobilieri-artigiani che nel corso degli anni, magari senza particolari studi di arte o design, ma solo con l’ingegno e l’amore per questo materiale così antico e umile, hanno creato oggetti di arredo che sono entrati nelle case di milioni di persone. Alcuni sono diventati veri e propri oggetti di culto, finendo anche nei musei di tutto il mondo.

Cantù con questa “Festa del Legno” dà l’occasione di conoscere l’arte, la professionalità, la passione e l’intelligenza degli artigiani brianzoli. Una Festa che coinvolge 60 aziende e oltre settanta negozi oltre ad associazioni di categoria e non.

Al centro di questa edizione sarà “Botteghe Aperte” che permetterà ai visitatori di scoprire il dietro le quinte dell’artigianato e conoscere l’arte e l’ingegno degli artigiani canturini esplorando i luoghi di produzione degli elementi di arredo.

Numerosi gli eventi aperti al pubblico come “Art in Wood” che si terrà nella centrale Piazza Garibaldi, con l’installazione dell’artista Valerio Gaeti, una struttura di metallo che sorregge mobili e oggetti in legno “volanti”.

Tante le mostre allestite, merita menzione l’apertura della “Collezione Bruno Munari”, dedicata al gioco (Villa Calvi – via Roma 8) e La selettiva del mobile. 1955 – 1975 (ex Chiesa di Sant’Ambrogio – Piazza Marconi).

Milanesissimo, Munari è stato uno dei massimi protagonisti dell’arte, del design e della grafica del XX secolo.

Tra le iniziative Shopping & Design – La Vetrina è Mobile, giunta ormai alla sua nona edizione e caratterizzata come sempre dalla collaborazione tra imprese, commercianti e artigiani. Sarà sviluppato un itinerario tra le vetrine di Cantù nelle quali ammirare le più significative produzioni di design, che includeranno anche i progetti presentati al Salone del Mobile di Milano. I ristoratori canturini per l’occasione inseriranno un piatto tematico nei loro menù e, domenica 2 ottobre, prepareranno un aperitivo speciale per tutti i visitatori dell’evento.

Le botteghe storiche di Cantù, come ad esempio Ampelio Gorla, Eredi Marelli, La Permanente Mobili, saranno aperte al pubblico il 2 ottobre, in occasione della giornata FAI che, per l’occasione, avrà come tema “I luoghi storici del saper fare” e che aprirà al pubblico le porte della Cantù Sotterranea grazie alla nuova collaborazione con l’Associazione “Cantù sotto”. Nell’arco delle due settimane della manifestazione, si svolgeranno anche momenti ludici e didattici, dedicati ai più piccoli per coinvolgere e appassionare le giovani generazioni. Per loro ci saranno mostre, incontri e convegni con un particolare interesse allo sviluppo del settore a livello internazionale, con un occhio al mercato attuale, cercando idee innovative che possano essere sviluppate in futuro delle imprese del legno, del design e dell’arredamento.

LE INIZIATIVE DELL’EDIZIONE 2016

SHOPPING & DESIGN – La Vetrina è Mobile

Durante tutta la durata della Festa del Legno, prenderà forma il programma di “Shopping & Design – la vetrina è mobile”, evento ormai giunto alla nona edizione, durante il quale la collaborazione tra imprese, commercianti e artigiani dà vita ad un itinerario creativo su tutto il territorio cittadino. Ognuna delle 78 vetrine dei negozi di Cantù, coinvolti nell’iniziativa, sarà abbinata a un’azienda del design del legno ed esporrà le più significative produzioni di design partecipando così a un concorso che premierà l’esposizione più originale e innovativa.

IN MOSTRA IL SAPER FARE

Per la Festa del Legno la gioielleria Cappelletti, la libreria Libooks e il negozio Maspero Abbigliamento esporranno le foto del progetto “In mostra il saper fare”, a cura del Gruppo Fotografico La Pesa che esplora la bellezza che si cela dietro il duro lavoro artigiano.

BOTTEGHE APERTE

Il design lombardo riconosciuto nel mondo nasce nelle botteghe canturine e con “Botteghe Aperte” si apre ai visitatori con percorsi nei luoghi di produzione degli oggetti d’arredo, per far conoscere l’arte, la professionalità, la passione e l’intelligenza degli artigiani.

Le botteghe storiche di Cantù, saranno aperte al pubblico il 2 ottobre, in occasione della giornata FAI che, per l’occasione, avrà come tema “I luoghi storici del saper fare” e che aprirà al pubblico le porte della Cantù Sotterranea grazie alla nuova collaborazione con l’Associazione “Cantù sotto”.

IL PIACERE DI …GIOCARE CON MUNARI

Nell’arco delle due settimane della manifestazione, si svolgeranno diversi momenti ludici e didattici, dedicati espressamente ai più piccoli per coinvolgere ed appassionare le giovani generazioni, in particolare, ogni domenica durante il pomeriggio in Villa Calvi (via Roma 8 – Cantù, Como) l’Associazione Munaria organizza laboratori per bambini ispirati al lavoro di Bruno Munari.

GLI INCONTRI e I CONVEGNI

L’organizzazione della Festa del Legno è sempre attenta agli sviluppi del settore a livello internazionale, è aperta alla condivisione di riflessioni sul mercato attuale e al dialogo su idee innovative orientanti al futuro delle imprese del legno, del design e dell’arredamento.

26 settembre presso Enap Factory (via Borgognone 12 – Cantù, Como): “Incontro su criticità e opportunità legate ai sistemi di incollaggio nell’industria dell’arredo”.

29 settembre presso Villa Calvi (via Roma 8 – Cantù, Como): “Investimenti diretti e indiretti in Cina e prassi commerciali” in collaborazione con lo Studio Previti Associazione Professionale.

30 settembre presso Enaip Factory (via Borgognone 12 – Cantù, Como): “Abitare smart – SenseAble living” in collaborazione con Cantù Made Italia in collaborazione con Ospedale Valduce “Villa Beretta” e Politecnico di Milano Dipartimento del Design.

3 ottobre presso Villa Calvi (via Roma 8 – Cantù, Como): “Vero legno made in Italy: il vero valore aggiunto!”

5 ottobre presso il Teatro San Teodoro (via Eugenio Corbetta 7 – Cantù, Como): Confartigianato Imprese organizza la serata “– fisco + impresa = sviluppo” con Oscar Giannino e gli artigiani di Cantù.

6 ottobre – presso Enaip Factory (via XI febbraio 8 – Cantù, Como): il CNA organizza un seminario dedicato alle nuove opportunità per essere competitivi nel settore legno-contract.

7 ottobre presso Como Next (via Cavour 2 – Lomazzo, Como): “Pinocchio Reloaded – Internet of things per la filiera del legno”.

LE MOSTRE – “In mostra il saper fare”:

LA SELETTIVA DEL MOBILE. 1955 – 1975 presso l’ex Chiesa di Sant’Ambrogio (Piazza Marconi – Cantù, Como). Dal 23 settembre al 9 ottobre. (sab e dom 10.00-12.30/15.00-19.00; mer gio e ven 15.00-19.00).

L’Arch. Tiziano Casartelli, con l’Associazione Culturale Canturium, presenterà un volume che nasce da una serie di considerazioni: “Alla metà degli anni Cinquanta del secolo scorso, la necessità di rinnovare la produzione del mobile, ancora legata al gusto classico, spinse le autorità cittadine a bandire un Concorso Internazionale rivolto ad architetti e designer di tutto il mondo. Organizzata in collaborazione con la Triennale di Milano, la manifestazione, denominata Selettiva del Mobile di Cantù, si svolse con cadenza biennale dal 1955 al 1975 e, almeno nelle sue prime edizioni, riscosse un indiscusso successo internazionale.”

Dal volume alla Mostra per valorizzare l’evoluzione del disegno del mobile fabbricato nel Canturino lo sviluppo del suo sistema produttivo negli anni in cui il nome di Cantù si intrecciava con quello dei maggiori designer nazionali e internazionali, da Franco Albini, Gio Ponti e Carlo Mollino a Finn Juhl e Alvar Aalto.”

ART IN WOOD (piazza Garibaldi – Cantù, Como). Dal 24 settembre al 9 ottobre (24h).

Una nuova installazione dell’artista Valerio Gaeti sarà esposta in Piazza Garibaldi, la “Piazza Grande” di Cantù. In questo nuovo lavoro lo scultore immagina una scenografia in cui il mobile e infiniti oggetti in legno sono protagonisti di un’insolita animazione surreale. Armadi, sedie, oggetti, utensili, fondi di magazzino rigorosamente in legno; volano nella piazza, fissati in un’istantanea fotografica che ricorda storie in movimento nelle tavole dei fumetti o gli oggetti scenici di un teatro dell’assurdo. Realtà e fantasia si mescolano, si chiamano e si parlano, festeggiano il luogo e il materiale.

IL PIACERE DI … GIOCARE presso Villa Calvi (via Roma 8 – Cantù, Como). Dal 24 settembre al 9 ottobre (sab e dom 10.00-12.30/15.00-19.00; mar mer gio e ven 16.00-19.00).

Mostra con focus sulla sezione della Collezione Bruno Munari dedicata al design del gioco, per i più piccoli saranno organizzati laboratori ludico-didattici in collaborazione con l’Associazione Munaria.

MOSTRA DEL POLITECNICO DI MILANO – SCUOLA DEL DESIGN presso Villa Calvi (via Roma 8 – Cantù, Como). Dal 24 settembre al 9 ottobre (sab e dom 10.00-12.30/15.00-19.00; mar mer gio e ven 16.00-19.00).

Esposizione di alcuni lavori eseguiti dagli studenti del Laboratorio di Sintesi Finale Internazionale del corso di Laurea Magistrale in Interior Design del Politecnico di Milano. Il tema “Living, working and travelling” è stato applicato al lavoro di analisi e (ri)attualizzazione della città di Cantù, dei suoi edifici e dei suoi spazi.

PREMIO LISSONE DESIGN presso Villa Calvi (via Roma 8 – Cantù, Como) Dal 24 settembre al 9 ottobre (sab e dom 10.00-12.30/15.00-19.00; mar mer gio e ven 16.00-19.00).

Per la prima volta, nell’ambito delle collaborazioni in atto per il progetto Brianza Experience, sarà presente a Cantù una significativa rappresentazione del prestigioso Premio. “Le Affinità Selettive” guarda alle tre fasi del rito alimentare: coltivare, cucinare e mangiare, mettendo al centro l’uomo e la natura e rispondendo a un’esigenza naturale con la “cultura”.

BRIANZA DESIGN presso Villa Calvi (via Roma 8 – Cantù, Como). Dal 24 settembre al 9 ottobre (sab e dom 10.00-12.30/15.00-19.00: mar mer gio e ven 16.00-19.00).

Esposizione dei prototipi degli elementi di arredo realizzati nell’ambito della seconda edizione di Brianza Design, presentati in anteprima al Salone Internazionale del Mobile di Milano in aprile.

L’ARTE PER IL SOCIALE presso Villa Calvi (via Roma 8 – Cantù, Como). Dal 24 settembre al 9 ottobre (sab e dom 10.00-12.30/15.00-19.00; mar mer gio e ven 16.00-19.00)

Esposizione di alcuni progetti elaborati dal Liceo Melotti di Cantù e Lomazzo ispirati ai valori di solidarietà, legalità e sostenibilità ambientale.

MARIO RONCHETTI (1922-2015) – SCULTURE DI LEGNO presso Corte San Rocco (via San Rocco – Mariano Comense, Como). Dal 24 settembre al 9 ottobre (sab e dom 10.00-12.30/16.00-19.00; mar mer gio e ven 16.00-19.00).

Questa mostra proposta dall’Associazione Amici dei Musei di Cantù insieme all’Atelier Bruno Longoni, vuole essere un omaggio all’intensa attività creativa di Mario Ronchetti (1922- 2015) scomparso l’anno scorso, dopo oltre sessanta anni di vasta produzione. Pittore e scultore canturino già da giovanissimo frequentò la locale Scuola d’Arte dove seguì tra l’altro i corsi di plastica condotti da Fausto Meleotti e in seguito dai fratelli Rigola. Nel 1942 fu chiamato alle armi e destinato in Istria. Nel 1944 rientrò a Cantù dove lavorò come intagliatore. Dal 1945 al 1949 riprese a frequentare i corsi serali della locale Scuola d’Arte. Dal 1950 collaborò con varie ditte in qualità di disegnatore di mobili. Espose alle Biennali d’Arte Sacra di Dizzasco del 1964 e del 1966. Tenne la sua prima personale nel 1967 a Villa Flora di Torno. Da allora partecipò a molte mostre collettive e gli vennero organizzate numerose mostre personali, tra cui quelle tenute nel 2002 in quattro sedi diverse, a cura dell’Associazione Amici dei Musei (catalogo a cura di Claudio Cerritelli).

FUNGHI E LEGNO: UNA STORIA INFINITA presso la sede della Ditta Marzorati (via Costantino 18 – Cantù, Como). Dall’1 al 3 ottobre (dalle 10.00 alle 19.00).

Il “Gruppo Micologico Cantù e Como” organizza una mostra micologica a carattere didattico che approfondirà i temi dell’ambiente e le relazioni tra le essenze usate dai mobilieri e i funghi.

Il programma completo della manifestazione è sul sito del comune di Cantù: www.comune.cantu.co.it/c013041/zf/index.php/servizi aggiuntivi/index/index/idtesto/20040

Pubblicato su: http://www.labissa.com 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s