Cantù Festa del Legno 2017

festa-del-legno-a-cantu-il-tema-e-la-scoperta_f94a70dc-98ab-11e7-8683-53e8247281c8_700_455_big_story_linked_ima

Cantù proporrà, dal 23 settembre fino all’8 ottobre, la quinta edizione della Festa del Legno, la manifestazione che celebra la storica tradizione canturina della lavorazione del legno e della produzione di elementi di arredo, ideata dal Comune di Cantù grazie alla collaborazione con la Camera di Commercio di Como, l’Associazione Qualità Cantù 2001, Fondazione Enaip Lombardia, l’Ordine degli Architetti di Como e l’Accademia di Belle Arti di Brera.

Un omaggio a un settore trainante della produzione lombarda. In qualsiasi parte del mondo se dici mobili, dici Brianza. E Cantù è il centro, il cuore pulsante della produzione del mobile, in tutte le sue sfaccettature e costruzioni, possibili e immaginabili, esportando ovunque già dalla metà dell’800.

Nel territorio canturino e nei dintorni, hanno sede alcune delle più prestigiose aziende del settore legno-arredo. Mobilieri-artigiani che nel corso degli anni, magari senza particolari studi di arte o design, ma solo con l’ingegno e l’amore per questo materiale così antico e umile, hanno creato oggetti di arredo che sono entrati nelle case di milioni di persone. Alcuni sono diventati veri e propri oggetti di culto, finendo anche nei musei di tutto il mondo.

Cantù con questa “Festa del Legno” offre l’occasione di conoscere l’arte, la professionalità, la passione e l’intelligenza degli artigiani e delle imprese brianzoli del settore. Una Festa che coinvolge circa sessanta aziende e oltre settanta negozi oltre ad associazioni di categoria e non.

Grazie a un calendario ricco di appuntamenti la Festa del Legno sarà una buona occasione per incontrare innovazione e tradizione, cultura e design, eventi di piazza e convegni tematici, botteghe aperte e laboratori per i bambini, mostre permanenti e i maestri del design.

Molte le iniziative che torneranno in questa edizione, Shopping & Design – la vetrina è mobile, che consoliderà il legame tra due settori come quello produttivo – artigianale e quello commerciale valorizzando le vetrine nel percorso dello shopping.

L’evento Botteghe aperte darà ai visitatori la possibilità fare un tuffo nel mondo dell’artigianato, seguendo percorsi specifici nei luoghi di produzione tra la professionalità e la passione degli artigiani nella produzione degli elementi di arredo.

Saranno numerose le mostre ospitate dalla città, come presso la prestigiosa Villa Calvi, Bella Scoperta!, per far scoprire ai bambini oggetti di design tramite laboratori didattici, parte integrante della mostra.

A Villa Calvi la collaborazione con il Circolo Filatelico Canturium ha portato a una mostra su i francobolli di legno e sulla storia di Cantù, oltre alla manifestazione libraria organizzata in collaborazione con Confesercenti e Associazioni del territorio, la mostra di alcuni lavori eseguiti dagli studenti del Corso di studi in Urban Design dell’anno 2016/2017 dall’Accademia di Belle Arti di Brera, e l’esposizione Le finestre di Irkutsk. Le porte di Venezia, ideata in collaborazione con la rivista Ozero Komo e con l’associazione RussiA Como.

Per lo sviluppo di prodotti di design e dell’ingegnerizzazione dei processi produttivi ci sarà l’allestimento presso la Corte San Rocco, mentre nella sede storica della Permanente Mobili in Piazza Garibaldi, l’architetto Tiziano Casartelli, con l’associazione Qualità Cantù, presenterà la mostra Gio Ponti a Cantù 1926–1973, dal gruppo del Labirinto alla Decima Selettiva. Analizzando il rapporto, tra l’architetto, designer e saggista e alcune aziende canturine nell’arco di quasi mezzo secolo.

Altre mostre sono previste presso le sedi di Enaip Factory (Collezione Bruno Munari, Razionalismo e Neo Liberty) e presso la sede del Liceo Melotti del Museo della Scuola d’Arte. Presso l’esposizione degli Arredamenti Orsenigo dove Giuseppe Orsenigo, Marco Bellomi, Ivano Boselli, Valentina Carrera e Giorgio Magarò esporranno le loro opere nella collettiva Passaggi verSo l’infinito. 

Tra i convegni tematici organizzati da Enaip Lombardia e dall’Ordine degli Architetti di Como. Riva 1920 proporrà Forestazione Urbana di Stefano Boeri e Stefano Mancuso, mentre l’Accademia di Belle Arti Aldo organizzerà il talk La moda incontra il legno, con tra i relatori Aldo Colonnetti e Moreno Ferrari.

Ci saranno anche spettacoli teatrali, momenti d’intrattenimento musicale, estemporanee di pittura, grazie alla collaborazione con le realtà del territorio e della contaminazione di generi e interessi.

Tra le tante iniziative è previsto uno spettacolo di danza classica e moderna realizzato dalla Scuola di Ballo del Teatro Sociale di Como nella carpenteria metallica di Pifferi & Alpi sabato 30 settembre alle 21, mentre domenica 1 ottobre a partire dalle 17 presso Villa Calvi e in Largo XX Settembre l’associazione RussiA Como proporrà il coro siberiano Le canzoni inondate, con la sfilata di stilisti russi da Nijnii Novgorod.

Come conclusione della manifestazione si terrà un party, che vedrà la premiazione del vincitore dell’iniziativa Shopping & Design dalle 19 dell’8 ottobre presso Enaip Factory in via Borgognone.

In rete sarà possibile seguire ogni evento della manifestazione e condividere i pensieri sulla Festa del Legno utilizzando l’hashtag #FDL2017.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s