Dal 19 al 28 agosto, la 114^ edizione della festa di San Vito a Omegna

E’ stato reso noto il programma della 114^ edizione di San Vito, la sentitissima festa patronale di Omegna che coinvolge tutto il Cusio, attirando sempre migliaia e migliaia di turisti nei suoi dieci giorni di celebrazioni tra sacro e profano con i suoi eventi di contorno tutti gratuiti.

Questa edizione inizierà sabato 19 agosto, per chiudersi poi lunedì 28.

San Vito è il patrono adottivo di Omegna, quello storico è Sant’Ambrogio. La storia della devozione come santo protettore della città cusiana, risale agli inizi del XVII° secolo.

Fu martirizzato per non aver abiurato la sua fede cattolica. Le sue reliquie vennero poi estratte nel 1600 dalle catacombe di Roma e donate undici anni dopo alla Chiesa di Omegna, per volere del Vescovo di Novara, Carlo Bascapè, segretario di San Carlo Borromeo.

Una parte consolidata della Festa di San Vito è proprio quella religiosa, infatti, dietro la sentita e partecipata processione delle reliquie del martire, si ritrova non solo un’intera città, ma tutto il Cusio, a testimonianza del forte legame della comunità, della sua fede e delle sue tradizioni radicate.

Il momento più intenso e atteso è l’arrivo dell’urna in largo Cobianchi, con la benedizione delle acque del lago, illuminate dai sub, e delle imbarcazioni. Inoltre la chiesa del Sacro cuore dell’oratorio di Omegna, rimane aperta tutta la notte per la veglia di preghiera.

Un’altra prova di quanto sia da sempre forte il legame tra gli omegnesi e il santo, è data anche da un affresco che si trova a Santa Marta, chiesa sconsacrata in via Cavallotti e utilizzata dalla parrocchia per mostre e concerti. Il dipinto porta visibile la data del 1614, ovvero tre anni dopo l’arrivo delle reliquie, e raffigura San Vito, vestito da soldato romano, tra Santa Marta e San Carlo Borromeo.

Per quanto riguarda il profano la Festa è imperniata su di un grandioso banco di beneficenza e sullo spettacolo dei fuochi di artificio.

Il banco di beneficenza con biglietto a 1 Euro, offre veramente premi importanti, anche quest’anno ci saranno in premio automobili, crociere, pacchetti viaggio e tanto altro ancora.

E come da consolidata tradizione, le due domeniche, il 20 e il 27, saranno incentrate sui fuochi d’artificio piromusicali, organizzati negli ultimi anni in collaborazione dalla Martarello Group Fuochi Artificiali di Arquà Polesine (Ro) e dalla GFG Pyro Fuochi d’Artificio di Omegna.

La particolare conformazione del luogo, Omegna si trova infatti in un golfo chiuso tra due montagne, la presenza delle barche illuminate sull’acqua, rende i fuochi d’artificio e i suoni ancora più spettacolari, attirando veramente frotte di turisti da ogni dove, che prendono d’assalto le rive del lago, già nel primo pomeriggio.

Si comincia sabato 19 agosto alle 15,30 con l’apertura del grandioso Banco di Beneficenza alla presenza delle autorità. Un’ora dopo verrà aperto anche San Vito Bimbi, che per il settimo anno sarà proposto nell’area del Forum. Entrambi gli eventi avranno l’accompagnamento della Nuova Filarmonica Omegnese che allieterà, anche qui come vuole la tradizione, l’apertura dei festeggiamenti.

Sempre sabato Festival delle voci nuove con il memorial dedicato a Don Giovanni Zolla che vedrà le esibizioni delle promesse del mondo della musica. A seguire, in Piazza Salera, uno dei luoghi di coinvolgimento, Pamela Prati sarà l’ospite speciale di una serata che si chiuderà alle ore piccole con la Notte Bianca.

Ricco il programma di domenica con il moto incontro di San Vito che accenderà la giornata fin dalle prime ore del mattino. Nel pomeriggio scalata del campanile per opera dei CAI di Omegna, dimostrazione di moto elettriche da trial e torneo di scacchi nel cortile tra via Mazzini e via Manzoni.

Dopo lo spettacolo piromusicale, tributo ai Pink Floyd con il gruppo Atom Heart Children. In piazza Salera da lunedì a venerdì si esibiranno, nell’ordine, Ivan Cattaneo, Gabriele Cirilli, Irene Fornaciari, Alberto Radius e la sua Formula 3 e Mario Venuti. Sabato sera sarà il momento della Santa Messa in collegiata seguita dalla tradizionale processione per le vie cittadine con l’urna di San Vito accompagnata dalla Nuova Filarmonica Omegnese che si concluderà con la benedizione del lago e delle barche.

San Vito, però, è anche altre piazze e altri luoghi e gli ospiti della Piazza dei Giardini saranno Jessica Lombardi (sabato 19) e la sua scuola di danza e fitness, i Magia domenica 20, l’Associazione Amiconi il lunedì 21 quindi lo Zumba Fitness, lo Studio Danza e Fitness 45 di Stefania Mammucci, i Blue Eyes, l’Escuela de baile Clave Soy Yo, l’ASD MB Dabce Passion e l’animazione a cura di Arcademia domenica 27. Piazza Mameli vedrà protagonisti i ragazzi del San Vito Giovani, Nonsimollaunsanto che proporranno un cartellone ricco e dinamico. Santa Marta aprirà le proprie porte ai concerti di musica classica mentre il Forum vivrà una quattro giorni intensa a partire da martedì per arrivare a venerdì. Martedì spettacolo dei Chapitombolo, gruppo che si era esibito anche a Italia’s Got Talent, mercoledì fuochi d’artificio per i bambini con lancio di palloncini a led. Giovedì Paolo Carta e il suo spettacolo con la sabbia magica e venerdì festa con i giocolieri con fuoco e luci a led. Da non dimenticare le presentazioni dell’Omegna calcio, il Raduno di auto e moto d’epoca, il giro del lago in bicicletta e San Vito’s Got Talent. San Vito si chiuderà lunedì con l’assegnazione del 27° francobollo d’oro, con il pranzo degli omegnesi e con la serata spettacolo del Ballo Debuttanti Stresa Tour.

Il sito della manifestazione con tutto il programma completo: www.sanvito-omegna.it

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s